acquista su www.weirdbook.it

Deadworld, la “saga zombie”

acquista su www.weirdbook.itIn Deadworld i morti sono tornati in vita in un mondo provato dall’avvento dell’olocausto sovrannaturale. Gli uomini si sono riuniti in piccoli gruppi di superstiti per cercare di scampare alle orde di zombie che hanno preso possesso della Terra. Un gruppo di ragazzi, non sapendo con certezza se il fenomeno sia isolato o si sia invece evoluto a livello mondiale, credono di poter sopravvivere finché non si rivela un fatto inquietante che farà vacillare ogni loro certezza: gli zombie possiedono un’intelligenza. Sono scaltri e sadici e, oltre che nutrire un desiderio insaziabile per la carne fresca, amano sottoporre a torture strazianti gli umani superstiti. Il leader degli zombie è un sarcastico fumatore incallito, sempre in sella alla sua Harley, conosciuto come “Re Zombie”. Uccidere gli uomini per lui è solo un lavoro collaterale al suo vero scopo: trovare il modo di aprire in maniera permanente il portale dimensionale per sottomettere definitivamente la Terra.

Deadworld è una storia squisitamente horror che presenta gli zombie sotto una nuova luce, rendendoli esseri senzienti con uno scopo e una missione, ed esplorando le interazioni umane e quello che accade quando la posta in gioco è l’estinzione della propria specie. Orrore, sopravvivenza e speranza, in un mondo in cui la scienza e la tecnologia non possono più venire in soccorso dell’uomo. Deadworld parla di morte ma è anche la storia della vita.

Un fumetto di Gary ReedVince Locke e Dalibor Talajic pubblicato in America dalla Caliber Comics.

Il volume sarà disponibile dal 1° gennaio 2018 in tutte le fumetterie, distribuita da PAN distribuzioni.

In pre-orde sul sito www.weirdbook.it al prezzo di 16 euro.

acquista su www.weirdbook.it“Deadworld è una saga sull’uomo moderno che si trova ad affrontare il suo lato più oscuro, dove la scienza e la tecnologia non possono più venirgli in soccorso… dove la sua capacità di ragionare non è più un’arma che appartiene esclusivamente a lui. L’uomo è tornato a un mondo primitivo in cui la regola fondamentale è mangiare o essere mangiato.”

Loading...