Weird Book acquisisce il romanzo “Burning Iron”

La casa editrice Weird Book è lieta di annunciare l’acquisizione dei diritti di pubblicazione in italiano e in inglese di Burning Iron, un romanzo firmato dalla scrittrice horror neozelandese vincitrice di più Bram Stoker Award, Lee Murray e dal suo collega e connazionale Douglas A. Van Belle, pluripremiato autore di fantascienza. Un thriller-mystery alla Agatha Christie ambientato nello spazio profondo, questo romanzo è un mix di horror, umorismo, fantascienza e suspense che esplora intriganti temi politici, sociali e filosofici, e condisce il tutto con una buona dose di weird. «Si tratta di un romanzo difficilmente catalogabile, a livello di generi narrativi, e ci risulta davvero difficile trovare una definizione che si adatti in maniera univoca a quest’opera», afferma l’editore Luigi Boccia. «Indipendentemente dall’etichetta che si voglia usare, comunque, Burning Iron è un grande universo in un piccolo libro, un universo che in qualche modo riesce a espandersi nonostante l’intera storia sia racchiusa tra le copertine di un romanzo di dimensioni modeste.»

Nicola Lombardi, traduttore e direttore editoriale della collana I narratori del buio, dichiara: «Avendo precedentemente curato la pubblicazione di alcuni racconti della Murray – con la quale ho avuto anche l’onore di scrivere un racconto a quattro mani – la conoscevamo come una scrittrice horror di rilevanza mondiale con un personale gusto per il bizzarro, ma non potevamo immaginare cosa potesse scaturire dalla sua collaborazione con un autore a cui piace spolverare di umorismo storie in cui l’aspetto scientifico della fantascienza è talmente accurato che le si potrebbe usare durante lezioni scolastiche. È una sfida che comunque si adatta perfettamente alla filosofia editoriale della Weird Book. In più, sapendo che sia la Murray che Van Belle sono noti per aver creato protagoniste femminili forti e anche un po’ maledette, abbiamo deciso che dovevamo avere Burning Iron

«Non è soltanto la collaborazione neozelandese-italiana a essere intrigante», aggiunge la Murray. «Doug e io abbiamo delineato il romanzo scrivendo prima una sceneggiatura e, sebbene i processi ‘dal libro al film’ siano comuni, è raro che gli scrittori si rivolgano agli editori presentando una sceneggiatura; ma il background cinematografico di Luigi Boccia ci ha facilitato nel presentare Burning Iron. Confidavamo nel fatto che avrebbe condiviso la nostra visione, e già conoscevamo la qualità editoriale dei libri pubblicati dalla Weird Book. Inoltre, è rassicurante lavorare con un team editoriale affiatato, focalizzato come noi sul lato oscuro e bizzarro della narrativa.»

Van Belle, docente in media e comunicazioni presso la Wellington’s University di Victoria, attende con impazienza le prossime fasi della collaborazione. «Non importa quante storie, film e romanzi scrivi: è un mestiere in cui non raggiungerai mai la perfezione. E non vedo l’ora di scoprire tutte le piccole e grandi cose che imparerò scrivendo un romanzo assieme a Lee, nonché lavorando con Luigi e Nicola.»

 

LA TRAMA:
Quando il tenente Juliette Saar viene trasferita sulla Denali, l’ultima delle navi da guerra Iron Burner, è tentata di rifiutare. A differenza di tutti coloro che l’hanno preceduta, tuttavia, i suoi dubbi non hanno nulla a che vedere con le battute semiserie incentrate sul fatto che la nave sia maledetta, che abbia alle spalle una storia scandalosa o persino che si sia guadagnata la reputazione di killer di carriere, in quanto fanalino di coda della flotta. La sola vera preoccupazione di Juliette è che il suo trasferimento sia stato richiesto dal capitano Leoni, l’uomo che l’ha silurata prima ancora che la sua carriera cominciasse. Certo, quello è proprio il motivo per cui ora non può rifiutare il trasferimento. La proposta di unirsi al suo equipaggio potrebbe essere l’unica possibilità che le verrà mai offerta per sfuggire alla scrivania a cui il capitano l’ha incatenata. In ogni caso, anche mentre sale sulla Denali Juliette è terrorizzata al pensiero di ciò che potrà accadere. Quello che non avrebbe mai immaginato è che Leoni, una volta promossa, abdicasse poi immediatamente, lasciandola a fare da babysitter al folle serraglio di passeggeri civili mentre lui si ubriaca fino all’oblio. Peggio ancora, manca appena un giorno alla partenza verso la città rotante di Buzz quando viene scoperto un cadavere. È una morte impossibile, e l’assassino può essere solo uno dei passeggeri. Ma chi? E come? Hanno tutti un solido alibi. Mentre Juliette Saar e il suo secondo, il tenente Billy Martin, lottano per scoprire la verità, un elemento sinistro contrasta ogni loro mossa.

Il tenente Billy Martin non ha idea del motivo per cui Leoni abbia consegnato il comando della Denali alla Saar. Sa solo che il suo compito è quello di formarla, e velocemente. Un’impresa non da poco, data la montagna di regolamenti militari che non si adattano perfettamente alla miriade di stranezze tecniche della vecchia nave da guerra, per non parlare del suo atteggiamento irriverente. E non è niente in confronto alle stranezze e agli atteggiamenti dei civili. C’è l’ammiraglio in pensione, la sua moglie mondana e il loro entourage; l’anziana hippie con il chip sulla spalla e suo figlio; il faccendiere; e quella graziosa biondina che sembra essere proprio il tipo dell’ammiraglio. Senza elettronica a bordo, Martin ha bisogno dei suoi fidati appunti per tenere traccia di tutto. Ma via via che il numero di vittime aumenta e le possibilità di raggiungere Buzz si fanno sempre più remote, è chiaro che i regolamenti e le procedure adeguate non li salveranno.

L’uscita di Burning Iron è prevista per la fine del 2023.

 

LEE MURRAY è una scrittrice, curatrice editoriale e poetessa di Aotearoa, in Nuova Zelanda. Autrice di  bestseller, più volte vincitrice del Bram Stoker Award e dello Shirley Jackson Award, la sua produzione include la serie di thriller militari Taine McKenna Adventures, la trilogia crime-noir soprannaturale The Path of Ra (con Dan Rabarts) e la raccolta di racconti Grotesque: Monster Stories. Ha curato ben diciannove volumi di narrativa dark, tra cui Black Cranes: Tales of Unquiet Women (con Geneve Flynn). I suoi racconti e le sue poesie sono apparsi in riviste come Weird Tales, Space and Time e Grimdark Magazine. La sua prima raccolta di poesie, Tortured Willows, è una collaborazione con Angela Yuriko Smith, Christina Sng e Geneve Flynn. Maggiori informazioni su https://www.leemurray.info/

DOUGLAS A. VAN BELLE è professore associato di Media e Comunicazione e un pluripremiato autore di fantascienza e fantasy. La sua ricerca è eclettica, e include notevoli contributi alle politiche della libertà dei media, all’insegnamento della politica attraverso romanzi e film, e al ruolo sociale della fantascienza. La narrativa di Van Belle è nota per amalgamare horror, commedia e politica. Tra i suoi romanzi: The Barking Death Squirrels, The Care and Feeding of Your Lunatic Mage e Kahutahuta. Recenti opzioni cinematografiche riguardano il suo romanzo, Breathe, ribattezzato Cold Sun; il racconto The Jackal’s Waltz, ribattezzato Orion 66; e le sceneggiature originali Dreamwalker e Burning Epiphanies. Johnny Ruckus è stato prodotto come serie pilota dagli Avalon Studios, e il suo racconto Zombies from Mars è attualmente in produzione come podcast radiofonico. Ricordiamo inoltre il thriller politico The White Coyote Project e A World Adrift, primo titolo di un’epica serie di fantascienza.